Passeggiando nel Chianti con Claudio Bonci: il castello di Meleto

Castello di Meleto

La passeggiata nel Chianti in compagnia  di Claudio Bonci prosegue secondo il programma che abbiamo stabilito e ci vede diretti al castello di Meleto. “Sai, – dice Claudio – quando parlo di questo posto ho sempre un certo riguardo e, soprattutto, una certa commozione. Questo è stato il primo luogo che mi ha fatto appassionare alla storia del territorio grazie al mio grande ‘guru’ del passato: il babbo di Renzo, Enzo Centri. Fino agli ultimi anni della sua vita ha accompagnato i visitatori all’interno del castello. Ascoltarlo trasmetteva entusiasmo proprio per l’amore che nutriva per il territorio e la sua storia. Enzo, dopo essere stato maestro in molte scuole del comune, divenne, nei primi anni del ‘60, Direttore Didattico nel distretto di Gaiole, Radda e Castellina. Nel ‘78 fu eletto assessore alla pubblica istruzione e cultura della provincia di Siena.”

Continua la rubrica della scrittrice Silvia Ammavuta sui Diari Toscani che aggiunge un nuovo capitolo delle storie del Chianti. Insieme al nostro Claudio Bonci ci parlerà del Castello di Meleto.

Le origini del castello risalgono all’XI secolo come possedimento dei monaci Vallombrosani della vicina Abbazia di Coltibuono. Per quanto riguarda il toponimo, si può fare riferimento al libro ‘MELETO, storia di un castello chiantigiano’ in cui viene specificato: Il toponimo caratterizza sempre e soltanto ‘un luogo detto’, ossia una plaga rurale come risulta da alcune pergamene provenienti dalla Badia a Coltibuono degli anni 1085, 1118, 1123, 1193.

Dove?

Per leggere la passeggiata nel Chianti con Claudio Bonci scritta da Silvia Ammavuta, potete seguire il link.

Castello di Meleto